Il portale ufficiale del Sindacato "Cisl Scuola" di Arezzo

 
 

Eventi e Notizie

Comparto AFAM
Ricorso al TAR Lazio per riconoscimento del diploma quale titolo abilitante
Leggi
 
LA CISL SCUOLA AREZZO, IN COLLABORAZIONE CON ANTEAS SERVIZI, PROPONE UN  CORSO ECDL DESTINATO AD INSEGNANTI DELLE SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA E AL PERSONALE ATA.
IL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE ECDL PERMETTERA’ DI OTTENERE 3 PUNTI, SPENDIBILI IN OCCASIONE DEL RINNOVO DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO PER IL TRIENNIO 2017/2020.
Leggi
 
COMUNICATO INDEBITA TRATTENUTA DEL 2,50%
è stata operata una indebita trattenuta stipendiale nella misura del 2,50%
Leggi
 
COMUNICATO RICOSTRUZIONE DI CARRIERA
Cisl Scuola intende promuovere presso il Giudice del Lavoro vertenza in conseguenza della errata ricostruzione di carriera nel caso di passaggi di ruolo
Leggi
 
Diplomati magistrali in GaE
La Cisl Scuola avvia maxi ricorso al Tar Lazio
Leggi
 
NEO IMMESSI IN RUOLO – INCONTRO su ANNO di FORMAZIONE E PROVA
Tutti i docenti immessi nell’a.s. 2015/16, sia con le fasi 0 e A che con quelle B e C previste dalla L. 107/15, devono sostenere un anno di prova e formazione con un percorso complesso basato su nuove disposizioni normative.
Leggi
 
Piattaforma on-line di supporto allo studio e alla prova scritta del prossimo concorso docenti.
La Cisl Scuola Arezzo , in collaborazione con Irsef-Irfed Lombardia propone una piattaforma on-line di supporto allo studio e alla prova scritta del prossimo concorso docenti.
Leggi
 
VITTORIA DELLA CISL SCUOLA
INSERIMENTO IN GAE DIPLOMATI MAGISTRALI
Leggi
 
Ricorso collettivo Tar Lazio
Facendo seguito al messaggio del 5 agosto, rispetto all'avvio dei ricorsi collettivi davanti al TAR del Lazio avverso l’esclusione dal piano di assunzioni previsto dalla legge 107/2015, precisiamo quanto segue.
Leggi
 
Inserimento in GAE: ricorsi per gli abilitati TFA e PAS
La CISL SCUOLA DI AREZZO avvia una iniziativa giudiziale avente come obiettivo principale l’inserimento in GAE
Leggi
 
INSERIMENTO GAE DIPLOMATI MAGISTRALI: MODELLO DI DIFFIDA
Informiamo tutti gli interessati che presso i nostri uffici è disponibile il modello di diffida per richiedere l'inserimento in graduatoria ad esaurimento utile quale atto preliminare per avviare un eventuale ricorso
Leggi
 
Avviso di convocazione dei candidati, inseriti nelle graduatorie del concorso docenti, per la scuola dell’infanzia/primaria (e/o sostegno)
il 26 agosto 2014, alle ore 09:00, presso l’istituto comprensivo “Compagni-Carducci” di Firenze.
Leggi
 
Attivazione corso di preparazione alla prova selettiva per l’accesso al TFA 2° ciclo
In attesa dell’avvio della procedura per la selezione dei candidati al TFA, per l’anno accademico 2014-2015, la CISL SCUOLA di AREZZO, unitamente a IRSEF IRFED Lombardia, organizza un corso di preparazione per il superamento del test preliminare
Leggi
 
CORSO DI PREPARAZIONE PER IL SUPERAMENTO DEL TEST PRELIMINARE DI SELEZIONE PER IL SOSTEGNO
Organizzati da Cisl Scuola Arezzo, unitamente a IRSEF-IRFED Lombardia
Leggi
 
CORSI DI SPECIALIZZAZIONE PER IL SOSTEGNO
scadenza presentazione delle domande il 9 dicembre 2013
Leggi
 
Sciopero Generale in Toscana
13 novembre 2013
Leggi
 
VADEMECUM ASSISTENZIALE
Prestazioni socio assistenziali e integrative a favore dei dipendenti e pensionati "gestione ex INPDAP"
Leggi
 
URGENTE PER PERSONALE ATA
Concorso per soli titoli personale A.T.A – Riconoscimento servizi giuridici.
Leggi
 
RISULTATI CONCRETI
IL PAGAMENTO DEGLI SCATTI A MAGGIO E DEGLI ARRETRATI AD APRILE
Leggi
 
INIZIATIVA CISL
DIFFIDA RECUPERO CREDITI TFR/TFS
Leggi
 
TESSERAMENTO
Rinnovo iscrizioni
Leggi
 
CONGRESSO TERRITORIALE CISL SCUOLA AREZZO

Martedì 5 febbraio 2013, alla presenza del Segretario Nazionale CISL SCUOLA Dionisio BONOMO e della Segretaria Regionale Maria Cristina ZINI, si è tenuto, presso l'antica Villa POGGITAZZI , il Congresso Territoriale CISL SCUOLA di Arezzo. 

E' stata eletta Segretaria Generale Brunella AGOSTINI e componenti di Segreteria Laura GIANNINI e Maurizio VERDELLI.-

Il consiglio Generale è così composto:


1. AGOSTINI BRUNELLA
2. BACCI LUANA
3. BASSANO ROBERTO
4. BENEVIERI FRANCO
5. BRIGHIGNI DANIELA
6. CALABRESI MARISA
7. CANNELLI RITA
8. CIOFINI RENATA
9. CUCCOLI MARIA LUCIA
10. DONI GIANNINI ISELLA
11. FAILLI LUCIA
12. GELLI IVO
13. GIANNINI LAURA
14. GIUNTINI CRISTINA
15. GORI PATRIZIA
16. LA BRUSCO MARIA GIOVANNA
17. LAISE DOMENICO
18. MARTINI PAOLA
19. NASSINI MAURO
20. PISTOLESI LAURA
21. PRATESI SARA
22. RENZI VALENTINA
23. ROSSI GIULIETTA
24. ROSSI RAFFAELLO
25. SALVI LAURA
26. SISTI LIA
27. SPINELLO EMANUELE
28. TAGLIAFERRI LUCIANO
29. VERDELLI MAURIZIO
30. VERDI BRUNA

MOZIONE FINALE APPROVATA DAL CONGRESSO

Mozione finale
V Congresso Cisl Scuola
AREZZO


Il Congresso della CISL SCUOLA di AREZZO, riunitosi in data 5 febbraio 2013, in loc. Poggitazzi – Terranuova Bni (Arezzo), approva in ogni sua parte la relazione della Segreteria, condividendo pienamente l'analisi del quadro sociale sul quale viene oggi a collocarsi la valutazione del presente sistema formativo italiano, del ruolo del Sindacato in tale contesto, della responsabilità della CISL di fronte alle profonde trasformazioni sociali in atto nel nostro Paese.
Il dibattito, arricchito dal contributo del Segretario Nazionale Dionisio Bonomo e del Segretario Gen. Regionale M. Cristina Zini, è stato particolarmente ricco nei contenuti ed attento nelle analisi.
Il Congresso ritiene di dover sottolineare alcune valutazioni e istanze espresse nei diversi interventi ed in particolare vuole porre all'attenzione della futura dirigenza e dell'intera categoria alcune considerazioni sui seguenti temi:

1. Riforma scolastica

Il contenuto delle riforme apportate al sistema scolastico dai Governi che si sono succeduti negli anni, non può che confermare il giudizio espresso da questa organizzazione. Varie e travagliate fasi hanno portato a varare leggi che appaiono più dettate da una volontà politica fondata su presupposti ideologici e di immagine che dall'obiettivo di rispondere alle reali esigenze del sistema formativo italiano.
Forti perplessità si esprimono per un impianto che non è frutto di un percorso condiviso e si ritiene che problemi non indifferenti continueranno ad emergere sia sul piano della gestione del personale, sia su quello della definizione dei contenuti culturali.

2. Istruzione e la formazione

Il Congresso afferma con forza che la scuola deve essere al centro del dibattito politico ed impegno prioritario di coloro che governeranno il Paese, dopo l’imminente tornata elettorale, per agevolare lo sviluppo e la crescita
Il Congresso esprime giudizio positivo in merito all'autonomia delle istituzioni scolastiche che, almeno nei presupposti di fondo, colloca la scuola nella realtà sociale, culturale ed economica del territorio e la rende pienamente titolare del piano dell'offerta educativa, capace di rispondere ai bisogni formativi ed incidere sulla ripresa occupazionale.
Tuttavia il Congresso ritiene necessaria una scelta politica e culturale che riaffermi la crescita integrale della persona, quale finalità dell'azione educativa e formativa. Per il conseguimento di tale obiettivo appare indispensabile difendere e potenziare la capacità progettuale delle singole scuole, sia sul piano delle risorse che su quello funzionale-organizzativo, evitando così nuove forme di centralismo che possano esprimersi anche a livello di singola istituzione scolastica.
Il Congresso ribadisce inoltre la necessità di mantenere il carattere unitario e nazionale dell'istruzione, nonché il ruolo primario della scuola pubblica. A quest'ultima lo Stato deve porre fine ai continui “tagli” ed assicurare forme di intervento adeguate, anche sul piano economico, oltre a garantire il diritto costituzionale dei cittadini a standard elevati di funzionalità ed efficienza.

3. Autonomia politica

La forza del nostro Sindacato è quella di essere un'organizzazione aperta a tutti i lavoratori di tutti gli orientamenti e rispettosa delle idee di ognuno: come emerso dal dibattito odierno, l'autonomia politica deve essere intesa come requisito per assicurare un pluralismo effettivo.
La CISL SCUOLA è espressione del più vasto pluralismo: ed è proprio il pluralismo l’origine della nostra forza, e tutti insieme dobbiamo impegnarci a garantire il rispetto dell'autonomia del nostro sindacato, in questo delicato momento politico. Tale autonomia ha costituito, per tanti anni, la forza e la singolarità dell'esperienza della CISL, come testimonia a livello locale la costante crescita delle adesioni e del consenso riscontrato nelle recenti elezioni delle RSU.

4. Concertazione

Da tempi lontani la CISL ha creduto nella concertazione, una politica che porta le parti istituzionali, economiche e sociali a ricercare e condividere gli obiettivi da perseguire e da assumere. Deve quindi essere consolidato, qualunque sia il prossimo scenario politico, un modello di relazioni dove le parti sociali siano risorse per il sistema e dove prevalga la cultura della collaborazione su quella dell'antagonismo. Pertanto concertazione e partecipazione sono da riaffermare e da elevare a metodo di governo.

5. La CISL SCUOLA

Il Congresso sottolinea la volontà di continuare sulla strada di un sindacato capace di rappresentare tutto il personale sul piano politico, contrattuale e professionale: chiedendo una maggiore equità contrattuale per i vari ordini di scuola, sottolineando l’importanza del CCNL e degli scatti di anzianità, restituendo valore alla contrattazione d’istituto. Occorre dare maggiore attenzione alle professionalità e quindi, nel nuovo assetto politico e organizzativo del prossimo quadriennio, dovranno essere visibili le diverse specificità professionali per poter far fronte alle necessità dei docenti, del personale non docente,dei dirigenti scolastici della scuola statale e non statale.
In futuro la CISL SCUOLA, a livello provinciale, dovrà organizzarsi in modo da confermare alcune specificità già consolidate ed attrezzarsi per rispondere a nuove esigenze.
In particolare manterrà le sue funzioni quale referente territoriale per le politiche di proselitismo, per l'organizzazione dei servizi di consulenza ed assistenza legale; dovrà potenziare le sue capacità di essere punto di riferimento per rispondere alla crescente domanda culturale e formativa della categoria e elemento di raccordo con la Confederazione provinciale per i bisogni del territorio e le vertenze locali; dovrà svolgere compiti di confronto sia con gli uffici periferici dell'Amministrazione scolastica, sia con gli Enti Locali e funzione di coordinamento politico-organizzativo delle RSU e formazione degli eletti.

La CISL SCUOLA di AREZZO è pronta ad impegnarsi per i prossimi quattro anni sia a livello confederale, sia nella categoria a tutti i livelli, contribuendo con il dibattito interno ed il confronto alla crescita dell’organizzazione.

6. Riflessioni e proposte

Si ritiene opportuno, attraverso l’autovalutazione, manifestare all’intera società quali siano il ruolo e la funzione della professionalità docente, contro ogni tentativo di svalorizzazione , affinchè le sia riconosciuta la giusta quota di prestigio.

Il Congresso auspica che l’operato del Sindacato possa essere ulteriormente valorizzato dall’ intensificazione di attività di informazione e promozione dei risultati conseguiti, sia fra i lavoratori della scuola che nel tessuto sociale. Ciò al fine di dar voce e visibilità massime ai doverosi apprezzamenti su quanto, fino ad oggi, ottenuto.



Arezzo, 5 febbraio 2013

6 MARZO 2013
CONCORSO ORDINARIO
Preparazione alla prova scritta del concorso a cattedre e posti nella scuola dell'infanzia, nel 1° ciclo e 2° ciclo di istruzione.
Leggi
 
Fondo Scuola Espero
Con il nuovo Accordo su "tfr e previdenza complementare" si può aderire entro il 31.12.2015
Leggi
 
Photogallery
Momenti del Congresso
Tavolo di Presidenza
relazione della Segreteria
 
Segr. Reg. M.C. ZINI